Viaggio in Sicilia Logo

Proin gravida nibh vel velit auctor aliquet. Aenean sollic itudin, lorem quis bibendum auctornisi elit consequat ipsum, nec nibh id elit. Lorem ipsum dolor.

Ultime guide
Top
Catania

Catania

La città ai piedi del vulcano

Catania

$0 per person

Benvenuti a Catania

Catania è la seconda città metropolitana di Sicilia, nei secoli di storia si è trovata a fronteggiare terremoti ed eruzioni vulcaniche, comprese anche le dominazioni che ne hanno alterato diverse volte l’urbanistica. Sarà forse grazie a tutto questo che oggi, con la sua vitalità e la sua grinta è il posto da cui parte il viaggio in sicilia di molti visitatori.

Piazza Duomo Catania
Piazza del duomo con il suo famoso elefante, chiamato Liotro

Vulcanica nell’anima

Catania nasce infatti come antica città portuale situata ai piedi dell’Etna, il vulcano attivo più grande in Europa. Si parla di Catania come uno dei principali poli commerciali dell’isola, capace di attrarre turisti e aziende grazie al suo territorio unico.

I catanesi sono sicuramente “vulcanici” grazie ai loro modi di fare, iperattivi, creativi e con una soluzione sempre pronta per qualsiasi problema. In sintesi la città si basa su due grandi assi stradali, via Etnea e corso italia, che portano in entrambi i casi al mare.

Vista sull'Etna
Una delle tante visuali dell'Etna

Iniziamo a conoscere Catania con un aperitivo

Appena si arriva in una nuova città, di solito il suggerimento è di partire dai luoghi dove si può incontrare e conoscere gente del posto, ecco per noi quel luogo è l’ostello degli elefanti, tra piazza Università e piazza del duomo, un vero e proprio ostello che dispone di una splendida terrazza con vista sulla città (e ovviamente sull’Etna) ideale per un aperitivo o al tramonto.

La fantastica vista dalla cupola della chiesa Badia di Sant'Agata al tramonto

Da visitare in città e non solo

La Pescheria

Dietro il Duomo di Catania si trova il famoso mercato del pesce, un pò all’aperto e un pò al chiuso, in cui ogni giorno sotto i grandi tendoni rossi e sui banchi di marmo, si ripete il rituale della vendita del pesce.

La zona della pescheria inoltre è stata recentemente valorizzata diventando un punto di ritrovo anche la sera grazie ai numerosi bar e ristoranti.

Sua maestà l’Etna

Catania è la città alle porte dell’Etna, è normale quindi approfittare di un salto su “a muntagna” come la chiamano i catanesi. Potrete arrivare in auto fino a Rifugio Sapienza, e passeggiare sui  “Crateri Silvestri” da li per salire più su servirà la funivia.

Se volete godervi l’Etna dal finestrino di un treno, leggete la nostra guida 

Gole dell’Alcantara

Le Gole dell’Alcantara, fiume che si insinua tra i solchi degli ammassi lavici, sono un vero spettacolo della natura, si trovano all’estremità tra la provincia di Catania e Messina dove pareti di roccia altissime, lasciano passare le fredde e limpidissime acque del fiume alcantara.

Le specialità Catanesi

Ci sono tantissime specialità da gustare a Catania, servirebbero intere pagine per poter descrivere tutto, ci limiteremo quindi a suggerirvi le cose più buone

Tavola calda Catanese

La tavola calda

Finalmente una delle specialità della tradizione catanese, la “Tavola calda”. Arancini cartocciate, cipolline, bolognesi e bombe costituiscono lo street food locale. Se volete approfondire leggete la nostra guida completa dedicata alla tavola calda catanese

Polpette di cavallo catanesi

Carne di Cavallo

Come è noto insieme alla tavola calda la carne di cavallo è particolarmente un must nello street food catanese, viene servita come polpetta, a fettine o per esempio all’interno di panini.
Il posto migliore dove mangiarla è sicuramente nella verace via Plebiscito dove verrete investiti dal denso fumo prodotto dalle braci.

Una granita Mandorla e Pistacchio con brioche

Le granite

In pratica quello che non potete assolutamente perdervi è proprio la granita, una vera specialità fatta di elementi semplici, in particolare acqua e zucchero, succhi di frutta o altri elementi come ad esempio le mandorle ed i pistacchi.
La sensazione è proprio quella di mangiare un gelato, perchè nella zona di catania, le granite sono più dense rispetto a quella di Messina oppure Siracusa. Quasi tutto l’anno ad Acitrezza potrete mangiare una granita in riva al mare.

Olivette di zucchero di sant'Agata

Olivette di Sant’Agata

È proprio durante la festa di Sant’Agata che troverete questo colorato e gustoso dolce della tradizione catanese. Si tratta di dolci dalla forma di olive fatte di pasta di mandorla e ricoperte di zucchero.
La forma si collega ad un episodio della vita di sant’Agata, mentre ricercata dai soldati di Quinziano, trovò nascondiglio dietro una pianta di olivo selvatico che la nascose alla vista delle guardie e le diede i frutti per sfamarsi.

Approfitta delle nostre offerte

Grazie alle nostre offerte su booking potete trovare rapidamente le occasioni più vantaggiose per organizzare il vostro viaggio in sicilia. Scegliete le date e consultate la mappa per approfittare degli sconti dedicati ai nostri utenti.

Booking.com
Video credits Sicily.co.uk

Esplora il Catanese

 

Catania vista sull'etna
0 Recensioni

Cosa fare

1
Due passi in via etnea
A Catania si parte sempre con una passeggiata in via etnea, qui ad esempio troverete la Villa Bellini (i giardini della città) piazza Stesicoro e i suoi scavi, piazza Università ed infine la Cattedrale del Duomo. Una tappa obbligatoria è sicuramente la “Pasticceria Savia” in via Etnea, dove  probabilmente l’arancino più buono della vostra vita.
2
Una tappa al Chiosco
Antica e attuale attrazione della Catania da bere, “u cioscu” è un punto di ristoro e di incontro simbolo della vita quotidiana di questa città. Sicuramente uno dei più famosi è il chiosco Giammona in piazza Umberto, la loro storia risale a fine 800, quando a Catania si offriva da bere “acqua e zammù”, cioè con qualche goccia di anice, per rinfrescare e dissetare durante il gran caldo.
3
A cena sulle sponde di un fiume sotterraneo
Non tutti sanno che a Catania scorre un fiume sotterraneo che si chiama Amenano e passa anche all’interno di un locale. Per vederlo dovete recavi all’Agorà – anche detto Ostello (link), scendendo al piano di sotto, dalla cantina sotterranea si apre una porta che conduce ad una grotta lavica naturale attraversata dalle acque del fiume.
4
Una terrazza sulla Catania barocca

La Chiesa Badia di Sant’Agata è situata proprio di fianco al Duomo è una delle chiese più belle del tardo-barocco catanese. 

Se volete ammirare Catania da un punto di vista insolito questo è uno dei posti da visitare assolutamente per godersi la città dall'alto catturati da una panorama mozzafiato tra cielo, mare e l'etna!

5
Spettacolo pirotecnico della festa di Sant'Agata
Durante le celebrazioni per la santa patrona della città di Catania, dal 3 al 5 di febbraio uno degli appuntamenti da non perdere è lo spettacolo pirotecnico di apertura, forse ancora più importante della festa stessa, tra i più belli e spettacolari d'Italia. Non dimenticate di leggere la nostra guida sulla festa di Sant'Agata qui

Esplora la mappa

Valutazione dei visitatori

In questa scheda sono riassunti i voti dei visitatori. Se vuoi dare anche tu un contributo lasciando una recensione o un consiglio puoi farlo compilando il modulo in basso.

0.0

Giudizio generale 0

Cibo locale 0

Monumenti 0

Aggiungi un commento

Non sei autorizzato alla registrazione
error: Copyright ViaggioinSicilia.it