Viaggio in Sicilia Logo

Proin gravida nibh vel velit auctor aliquet. Aenean sollic itudin, lorem quis bibendum auctornisi elit consequat ipsum, nec nibh id elit. Lorem ipsum dolor.

Ultime guide
Top
Castiglione di Sicilia

Castiglione di Sicilia

Uno dei Borghi più Belli d'Italia

Castiglione di Sicilia

$0 per person

Uno dei borghi più belli d’Italia

Risale al 1092 la prima denominazione di Castrileonis, in un documento di Ruggero I. Il toponimo significa “castello grande”: il suffisso accrescitivo aggiunto al latino medievale castellum indica regalità, come appare anche nello stemma comunale, che comprende un castello e due leoni accovacciati. Dal 1151 al 1236 il luogo figura nei diplomi come Castellio.

Castiglione di Sicilia - Foto di Pro Loco Castiglione di Sicilia
Castiglione di Sicilia - Foto di Pro Loco Castiglione di Sicilia

L’abitato di Castiglione è posto su una collina che domina la sponda sud del fiume Alcantara. Si presenta dunque come un tipico centro d’altura, con le case disposte lungo un ripido pendio. Nel punto più alto si confrontano le sedi del potere civile e religioso.

La visita al centro storico può iniziare dalla via Regina Margherita, che con il suo lastricato lavico conduce a piazza Lauria: qui, la semplice costruzione del Municipio, d’inizio Novecento, sorge sul luogo dell’antico Peculio, che consentiva la sopravvivenza dei cittadini negli anni delle carestie.

Si arriva in salita a un’altra piazzetta, intitolata a Sant’Antonio, in uno dei quartieri più antichi di Castiglione, quello dei Cameni. Qui si trova la chiesa di Sant’Antonio, la cui costruzione ha avuto inizio nel 1601. Presenta una bella facciata barocca del 1796 e la cupola a bulbo. In quest’area sono sparsi alcuni dei più importanti edifici civili, come i palazzi Camardi, Imbesi, Sardo e Saglimbeni.

Dalla chiesa di Sant’Antonio, salendo per una ripida stradina si giunge dietro l’abside della chiesa di San Pietro, edificata nel 1105, secondo tradizione, per volontà del conte normanno Ruggero d’Altavilla, anche se la datazione potrebbe essere spostata in avanti fino al primo periodo svevo. La parte absidale e il torrione in conci di lava e arenaria sono ciò che resta dell’edificio originario. Accanto a San Pietro, sorge la chiesa settecentesca di San Benedetto con annesso monastero.

Castiglione di Sicilia - Foto di Pro Loco Castiglione di Sicilia
Castiglione di Sicilia - Foto di Pro Loco Castiglione di Sicilia

Da piazza Lauria si scende lungo la via Federico II per visitare la chiesa di San Marco di origine normanna (XII secolo) e quindi si sale una ripida scalinata che conduce ai ruderi di una fortificazione coeva o – più probabilmente – bizantina, chiamata Castelluccio (Castidduzzu), la quale era collegata al castello di Lauria e a un altro avamposto identificabile con la chiesa di San Pietro, attraverso passaggi sotterranei. Sempre da piazza Lauria una panoramica strada conduce verso la basilica della Madonna della Catena, la chiesa più importante del paese. Iniziata nel 1655, è preceduta da una bellissima scalinata e presenta una monumentale facciata barocca realizzata da Baldassarre Greco, cui si deve anche la statua di San Filippo (1744). Notevole, all’interno, è la statua della Madonna della Catena in marmo bianco di Carrara, attribuita alla scuola dei Gagini. La particolare grazia dell’opera fa pensare a Giacomo Gagini, che per alcuni anni fu allievo di Michelangelo.

Più avanti, posto su una rupe d’arenaria, il castello di Ruggero di Lauria è di quasi certa origine normanno-sveva (secolo XII). La sua importanza nelle epoche passate è tale da aver dato il nome al paese.

Uscendo dal borgo e prendendo la via San Vincenzo, si trova un’altra fortificazione: un torrione cilindrico noto come Cannizzu risalente al XII secolo e simbolo della città di Castiglione. Vicino troviamo la chiesetta di San Vincenzo Ferreri, originariamente appartenente a un’abbazia di monaci benedettini cassinensi.

Proseguendo lungo la strada per Francavilla di Sicilia, appena superato il ponte sull’Alcantara incontriamo la chiesa di San Nicola, edificata anch’essa in epoca normanna tra il XII e il XIII secolo. Nell’abside sono stati scoperti affreschi di stile bizantino.

Poco più a ovest, in direzione di Randazzo e in aperta campagna, si trova una delle più interessanti testimonianze dell’architettura bizantina siciliana, la cuba di Santa Domenica. Le cube sono le cappelle erette da monaci basiliani tra il VII e il IX secolo. Questa di Castiglione, del VII secolo, è a croce greca con pianta quadrata e, come San Nicola, ha l’abside rivolta a oriente e la porta centrale a occidente.

Trova un hotel a Castiglione di Sicilia

Con i nostri deal booking, scopri sulla mappa le offerte per soggiornare direttamente a Castiglione di Sicilia e approfitta delle offerte.

Booking.com

Esplora il Catanese

 

Catania vista sull'etna
0 Recensioni

Esplora la mappa

Non sei autorizzato alla registrazione
error: Copyright ViaggioinSicilia.it